Wind rimozione sms

2014-10-13 – Breaking News: rettifico il mio post per includere anche  WIND nella servile e meschina decisione di far pagare gli SMS di avviso di chiamata. Un atto contestato alle altre compagnie con modalità di tacito assenso discutibili è ora stato importato anche da Wind che ne da triste annuncio direttamente dalla sua Homepage.

A partire dal 2014-12-15 infatti anche il servizio SMS di Wind per avviso di chiamata, nominato in questo caso “SMS My Wind“, costerà 19 centesimi addebitati solo alla ricezione del primo SMS di notifica e per 7 giorni.

Ora passiamo alla disattivazione :

  1. Digitare dal cellulare wind : 302010
  2. Disattivare il servizio premendo: 2
    (questo numero potrebbe cambiare, ascoltate la voce registrata per conferma…)

Viste le vicissitudini dei nostri operatori telefonici a prendere le persone in contropiede, mi chiedo quando avranno bisogno di qualcosa in che modo gli risponderemo….

Triste ammetterlo: siamo circondati.

_Lord Hol Napult_


 

Tim & Vodafone

Siamo nel 2014, il caldo afoso inizia a dare naturali segni di squilibrio a tutte le persone che ne soffrono, pari a circa il 99,99% della popolazione italiana.

Questa Italia in “recessione controllata” da vari anni ha sempre creduto che reprimere il povero per avvantaggiare il ricco fosse uno sport nazionale, salvo poi accorgersi che il povero senza lavoro corrispondeva ad un ricco senza servizi! Il cerchio si chiude sempre.

Veniamo a TIM e VODAFONE, che succubi della crisi distribuita reinventano il loro business infrangendo qualsiasi regola morale ed evolutiva con la seguente recentissima disposizione aziendale (datata 2014-07) :

  • A tutti coloro che hanno una scheda TIM o VODAFONE, anche a te, verrà applicata per tacito assenso una penale di pagamento per i servizi di richiamata automatica e per l’sms di avviso di cellulare libero quando trovate l’utente occupato.

A prescindere che:

  • le opzioni di un contratto telefonico sono centinaia e nessuno, dico nessuno, sa di averle o meno con precisione
  • a prescindere che essendo stato utente TIM per anni si sono talvolta permessi di archiviare il mio contratto cambiandolo con l’ultima tariffa peggiorativa da loro partorita, e credo che vodafone abbia fatto lo stesso…

Non discuto sulla legittimità del trattamento di questi cambiamenti, ma risulta scandaloso che l’annuncio inviato nemmeno 30 giorni prima abbia per tacito assenso un’applicazione immediata.

Tra l’altro si legge in internet come qualche associazione consumatori si sia battuta per far sì che i clienti ricevano almeno tale SMS di avviso prima di essere sottoposti al costo di 1,90 euro quadrimestrali per TIM e 6cent giornalieri per Vodafone (con varie clausole che comunque poco contano) …

E’ curioso inoltre capire questo:
Perchè Vodafone e TIM si sono mosse assieme e sulle stesse opzioni?
Cosa c’è dietro questa alleanza imbastita?
E perchè WIND no allora?
(dopodiche’ le grosse compagnie sono finite in Italia, salvo deficiere in aree totalmente non coperte…).

Orbene il rimedio c’è… insomma, per correre ai ripari dalle “rapine non autorizzate” dovrete eseguire queste procedure, ma non solo per voi (egoisti!), ma anche anche per i vostri cari che non saprebbero come fare…

  • Disattivazione TIM:
    Chiamare il numero 40920 e seguire le istruzioni della voce elettronica che (verificato) sono:  0 – 1 per disattivare “LO SAI” e “CHIAMA ORA” e salvare cosi il proprio credito residuo.
  • Disattivazione delle opzioni VODAFONE:
    Chiamare il numero 42593 e seguire le istruzioni della voce elettronica che (non verificato) dovrebbero essere: 2 – 3 – 1 per disattivare “CHIAMAMI” e “RECALL” e salvare cosi il proprio credito residuo.

In questo video viene mostrata la procedura TIM di disattivazione nel completo:
Come disattivare i Servizi TIM “lo Sai” e “Chiama Ora”

Quindi, riassumendo, l’attivazione è per tacito assenso, mentre la disattivazione richiede la ricerca della procedura di disattivazione e l’applicazione per tutti gli apparecchi che disponete:

  1. cellulare che avete nell’antifurto casalingo
  2. cellulare che tenete di scorta nel cassetto
  3. cellulare che usate di solito
  4. ecc ecc

Io invito tutti a fare una riflessione su come stia volgendo in peggio il progresso. Abbiamo molta tecnologia ma non abbiamo struttura economica per far si che sia fruibile a tutti ed a costi “democratici”.

Invito inoltre le compagnie telefoniche a fare un passo indietro ed a scusarsi ampiamente con la propria clientela, magari con 100 euro bonus e comunicazioni diverse dall’attuale pietoso stato, visto che maltrattare i propri clienti riduce sensibilmente il loro… numero.

“Il progresso c’è quando la tecnologia diventa per tutti”.

_Lord Hol Napult_