Crea sito

Archive for the ‘ tecnologia ’ Category

Cari lettori,

oggi parleremo di come convertire il proprio hobby preferito, quello dei videogame, in un’opera di beneficenza senza eguali.

Da tempo notavo l’incancrenirsi progressivo dei prezzi su Steam ™ in riferimento a videogame ormai non più giovincelli, ma la cui vendita non convinceva nemmeno durante i saldi. Il mio precedente post sul validissimo sito di G2a.com risolveva quantomento alcuni problemi.

Ora grazie anche al valido contributo di Humble Bundle si possono acquistare a prezzi davvero convenienti dei titoli di tutto rispetto. Vediamo di seguito, più nel dettaglio, come funziona e scopriamo perchè è possibile fare beneficenza con questo portale… ok, alfa, bravo, charlie, GO!

La selezione del Bundle

Il portale in questione offre periodicamente sempre nuovi bundle, ovvero gruppi di videogame che vengono “impacchettati” assieme per formare un offerta valida ed appetibile. Sono presenti svariati bundle riferiti a titoli Steam nemmeno troppo vecchi. Se non siete amanti dell’ultima-uscita-qui-ora-e-subito, o anche se siete amanti di ciò ma non disdegnate qualche titolo che potrebbe esservi sfuggito, Humble Bundle vi offre questa preziosa opportunità.

Read the rest of this entry

G2a.com

Buongiorno esimi videogamers incalliti e ardite teenager del ludico intrattenente, quello che vi presento oggi non è un semplice portale, non è un semplice modo di tenere sott’occhio i vostri titoli preferiti come l’effige vi suggerisce…  Miei cari dispersi della grande rete, questo è un mio Dono, personale ed atipico, a tutto l’universo!

Già da tempo vi parlai approfonditamente di come risparmiare nell’acquisto di videogame con G2a.com

Da STEAM a EA.com, ecco come acquistare videogame nel modo più conveniente!

Ora dopo mesi di ricerca e sviluppo, approfondendo argomenti di cui ometto la noiosità e la difficoltà per voi, ma linfatici per me, ho provveduto a creare su questo portale di recente realizzazione, una simpaticissima applicazione che farà di voi le persone più felici dell’universo:

Ladies and Gentleman, stiamo parlando del…

“LHN’s WebShop” – Portale di miglioramento dell’esistenza reticolare dell’uomo nell’universo!

lhnwebshop_01

In questo portale, dopo una breve registrazione, è possibile creare la propria personale lista dei desideri (wishlist) direttamente connessa con il portale G2a.com.

Read the rest of this entry

DI-017-02

Egregi ubriaconi del mondo, esilaranti garzoni dalla festosa armonia interna e compari di letture per attimi fuggenti e talvolta malevoli, benvenuti a questa frizzante recensione che punta specificatamente a determinare se il modello di orologio in evidenza sia adatto o meno ad attività sportive di tipo militaresco.

Mi riferisco ovviamente all’orologio Diadora Storm. 

A lungo ho cercato un orologio di tipo mimetico e dalle caratteristiche tecniche necessarie a sopportare ogni condizione. Il panorama attuale offre infatti moltissimi modelli che spaziano dall’antico orologio militare per veterani della guerra, ma con cui non ci fai quasi nulla, ai nuovissimi pseudo-orologi sincronizzati con il proprio cellulare. Inutile dire che anche questi risultano per  me uno spreco non solo di soldi, ma persino di tempo, visto che la batteria dura come un cellulare, circa 4/5 giorni. Ci sono infine quei pseudo suppostoni portatili utili a monitorare la priopria circolazione sanguigna, i battiti e altre divertenti inutilità del caso. Nemmeno in questo caso sono stato particolarmente interessato da tali prodotti. Insomma, forse è meglio enunciare i requisiti che determinano l’orologio da softair ideale.

  1. Ora visibile chiaramente.
  2. Ora visibile in notturna.
  3. Ora visibile in rovescio (orologio sull’interno del polso)
  4. Resistenza a shock e urti, termici e fisici.
  5. Alta durata della batteria.
  6. Peso.
  7. Basso ingombro.
  8. Impermeabilità.
  9. Cronometro.
  10. Countdown-Timer per le azioni a tempo.
  11. Mese Giorno.
  12. Meteo info come temperatura e pressione.
  13. Mimetismo e antiriflesso.
  14. Sveglia.
  15. Prezzo.

In base a questi requisiti ho dovuto cercare in lungo e in largo, scartando le opzioni più estreme e lasciando infine un range di due soli modelli:

  • Diadora Storm DI-017-02 – prezzo circa 50 euro.
  • G-Shock GA-100CM-8AER – prezzo circa 140 euro.

Detto che entrambe sono validi, il prezzo altamente differente e la dimensione dell’orologio stesso, per i G-Shock davvero grande, mi hanno fatto propendere per un acquisto di tipo economico. Notate inoltre che possedere sia la tecnologia al quarzo che le lancette impone ai G-Shock la necessità di essere enormi. Soprattutto le tecnologie a lancette le eviterei del tutto per fare sport.

Read the rest of this entry

media-20151221021

Quando il mondo si fa cupo e la vita si fa dura vado in corto circuito. Qual miglior modo per uscirne ritornando alle antiche origini con pratici strumenti moderni e un pizzico di pazzia. Uniamo quindi l’utile al dilettevole e creiamo con le nostre mani il PANE!

Fare il pane sembra una cosa elementare ma non lo è affato. La giusta miscela e gli ingredienti, l’atmosfera, l’umidità e 30 altri fattori di cui ignoro totalmente l’esistenza sono solo una parte dell’arte. Ammettiamo quindi di avere una naturale subconscia e implicita capacità ereditata dai nostri avi e caliamoci nella creazione della grande pagnotta fragrante, colta in flagrante nel cestello del pane fra il piccolo e il grande di frate Grand.

Lol. Scusate 😉

Ingredienti:

  1. 600 gr di farina:
    • 350 bianca 00
    • 250 di grano duro 0.
  2. 350 ml di acqua poco tiepida.
  3. Sale.
  4. Zucchero.
  5. 2 bustine di lievito granulare.
  6. 1 cucchiaino di burro freddo.
  7. Le olive denocciolate.
  8. Lo speck a cubetti o in busta.
  9. La bilancia per fare le misure che vi occorrono.
  10. LA MACCHINA DEL PANE.

Se vi state chiedendo quanto costano queste macchine, beh, non sono costosissime, circa 50/80 euro dal 2005 in poi. Date un’occhiata su Ebay cliccando qui… e fateci un pensierino. Consentono anche la partenza ritardata per sincronizzarsi con colazioni o cene che siano..

Bene, una volta estratto il cestello ermetico inserite in questo ordine gli ingredienti: Read the rest of this entry

PortableApps.com

Tra le innovazioni più importanti del panorama tecnologico mondiale c’è l’incredibile capacità delle chiavette USB, ormai piccole e pratiche banche dati che possono seguirvi ovunque.

Lo spazio non è nulla comunque se con voi non portate anche il migliore software che avete, o almeno il più indispensabile. Pensate ad esempio ad una vacanza dove vi basta un internet point per accedere alle vostre informazioni, email, pagine web, o semplicemente dove volete utilizzare gli stessi strumenti a cui siete abituati, e magari, nella lingua in cui siete abituati…
portableapps_usbTra tutti i metodi che potreste escogitare per ottenere questi obiettivi, vi suggerisco questo, molto pratico, freeware, performante, costantemente manutenuto e persino divertente da usare.
Ecco quindi approdare in modo energico l’applicazione www.portableapp.com !!! 😀

Le “Portable Apps” sono programmi che possono essere trasportati ed utilizzati su una chiavetta, senza avere la necessità di essere installati in quanto al loro interno si basano su librerie e file non condivisi nelle cartelle di windows.
Questo significa inoltre che, una volta cancellata la cartella del programma, non c’è altro da fare: Software Rimosso!
Se avete installato un programma Microsoft, capite perfettamente a cosa mi riferisco (ore di installazione, registri appesantiti, riavvii di sistema, ecc ecc)

Le “PA” inoltre vengono arricchite costantemente da un panorama mondiale di programmatori, attraverso il meccanismo della condivisione di software libero denominato OpenSource. Questo significa non solo che vengono gestiti numerosi software, ma anche che nuovi interessanti progetti nascono e crescono ogni giorno, fino al punto in cui divengono interessantissime applicazioni professionali pur rimanendo gratuite.

Nello spirito OpenSource il Progresso è garantire il libero accesso a chiunque!

Ora vi darò le istruzioni basilari per creare una bellissima chiavetta di software Portabile. Quando avremo finito, avrete a disposizione un tool che non abbandonerete molto presto, ve lo assicuro… 😉

Il primo passo

  • Procuratevi una chiavetta USB (il più capiente possibile, ma anche 2Gb vanno benone).
    Se ancora non l’avete, cercate almeno una Secure Digital (SD).
    Se non avete nemmeno quella, createvi per ora una cartella nel vostro Hard Disk. Quando comprerete una chiavette non dovrete fare altro che copiare tutto il contenuto e il gioco sarà fatto.

  • Recatevi a questo sito e scaricate l’installer: http://portableapps.com/

  • Istallatelo in una cartella. In realtà dovrebbe trattarsi solo di uno scompattamento, in quanto stiamo parlando dell’applicazione portabile numero 1.

  • Una volta ottenuta l’applicazione sulla vostra usbpen (o cartella) lanciate l’eseguibile (start.exe) e si caricherà l’interfaccia._features_-_organize_small

Perfetto. Se avete correttamente eseguito tutti i passi avete appena aperto le porte per una delle più funzionali e rivoluzionarie applicazioni del momento, oltre che essere parte di una comunità di milioni di utenti…

I seguenti Passi

  • Ora non dovete fare altro che installare applicazioni su applicazioni. Installiamone una insieme:

  • cliccate sull’icona della portable apps per aprire il pannello mostrato sopra.

  • Cercate la voce Applicazioni->Scarica Altre Applicazioni->Per Categoria.

  • Se avete fatto come vi ho detto (e siete collegeti in Internet) si aprirà una bella lista di applicazioni che potrete installare. Per selezionarle (attualmente) dovete premere il tasto CTRL mentre cliccate le applicazioni desiderate dalla lista.

  • _features_-_app_directory_small
  • Alla fine della selezione Multipla premente AVANTI e partirà il download.

  • Al termine, le applicazioni che avete selezionate saranno disponibili nella vostra interfaccia!!

I consigli del LORD

Se posso darvi un consiglio, le applicazioni che possedete sulla vostra chiavetta e che avete installato dalla comoda interfaccia non sono le uniche applicazioni “portable”, vanno bene infatti anche tutte le applicazioni che possedete sul vostro hard disk e che , sperimentando, funzionano anche senza essere lanciate dal vostro PC. Vale la pena di provare questo giochetto con le più utili che avete, anche se non sempre funzionerà.
Se possedete ad esempio applicazioni commerciali potete fare il travaso senza problemi.
Ecco come fare:

  • Aprite la gestione risorse e accedete alla vostra cartella dove c’e’ “start.exe”.

  • Entrate a questo punto nella cartella “PortableApps”

  • Create una cartella e copiate il contenuto del vostro software commerciale portabile. Nota: il vostro software deve contenere almeno un file “.exe”.

  • Ora aprite il vostro Pannello PA e cliccate: Applicazioni->Ricarica Icone

  • Al termine, comparirà una cartella chiamata “ALTRO” con l’eseguibile della vostra applicazione commerciale.

  • Fate Tasto destro del Mouse e collocatelo nella CATEGORIA corretta (tra quelle disponibli possibilmente..)

  • Ora provate su un altro PC se quell’applicazione funziona. In caso affermativo avete appena trovato un’altra applicazione portabile, con l’unico svantaggio che non è soggetta all’aggiornamento automatico delle “vere” applicazioni portable.

Ecco a voi per concludere l’articolo, la lista delle mie applicazioni preferite.
Voi avrete le vostre ma vi consiglio di darci un’occhiata comunque!

Questo è sicuramente un solo frangente dell’infinita e lungimirante applicazione che avete appena installato. A voi scoprire tutto il resto!

Buon Divertimento Portabile!

_Lord Hol Napult_

Free Blogger

BeppeGrillo_FreeBlogger_notify

C’è gente al potere in Italia che invidia il carisma dei giovani, invidia la loro passione, invidia anche la maneggevolezza con cui essi si districano nelle nuove tecnologie.

C’è gente al potere in Italia che non ha ideali, speranze, nemmeno veri amici. Gente, che è impregnata del “puzzo del compromesso, senza aver mai assaporato il fresco ossigeno dell’onestà”.

C’è gente al potere che invece di creare strade per il futuro, cuce bavagli per il presente. Bavagli che vuole mettere all’informazione, alla liberta’ di pensiero, al singolo dopo averlo isolato.

C’è gente al potere che crede di essere qualcosa di superiore di un qualunque essere umano, un “di più” con più potere e quindi con qualcuno che rispetta “di più” le loro scelte…. (si, vabbè..).
BeppeGrillo_FreeBlogger_notify2
Questa gente, dovrebbe capire che è li con un mandato di “duro lavoro” da adempiere, una specie di inizio in forte salita di una lunga marcia…
Niente di tutto questo. Questa gente è li e crede di aver raggiunto la fine cercando di convincere anche noi.

La legge contro i Blog è l’ennesima dimostrazione, inapplicabile, di come tra realtà e questa gente, ci sia un abisso.

Io Aderisco all’iniziativa Free Blogger. Fatelo anche voi.

still_free_mark_ecko
Lord Hol Napult

Translate »