Crea sito

New-York-Dark(Play audio for full immersion reading)

Rammento ancora con tristezza e rimorso il trascorrere degli ultimi 20 anni. Essi sono sfuggiti senza chiedermi il permesso. Rammento che mentre la lancetta ha segnato le sue irreversibili ferite nella carne, il tempo è passato, e purtroppo verso un nonsense di ardua comprensione, almeno per me. Le proiezioni della mente tanto ardite quanto folli della prima gioventù si sono infrante tutte quante, come specchi esplosi sul marmo di una stanza reale. La grande stanza altro non è che un decadente riflesso di intenti e aspirazioni fallite in interminabili tentativi perduti nel tempo… cosi come “le lacrime si perdono nella pioggia”. Read the rest of this entry

Lucciola
Questa sera, una sera come le altre, mi sono dovuto fermare ad una pompa di benzina; nell’ombra, tra auto anonime che scorrono sul provinciale, nella noncuranza di taluni e nella predisposizione malata di altri, vivono le Lucciole.

Esse sono come sirene degli antichi racconti, sono figure oramai assodate del paesaggio, longilinee e denudate nel profondo della notte, ma come antichi cipressi evocano echi senza parlare, distraggono senza muoversi e ti ispezionano nel profondo senza alcun permesso.

Esse pretendono attenzione attraverso un’antica malia, e che sia benevola o malvagia, dal loro eco spesso cadono nella ragnatela coloro che vagano in una pesante oscurità interiore.

Vedo, dalla mia pompa di benzina, che non basta il tempo di un mezzo pieno prima che dal grande mare un pesce abbocchi, forse attratto dalla brillantezza dell’esca del Luccio, o forse solo perché alla ricerca di un faro con cui orientarsi nell’eterno buio dell’esistenza di questo viaggio.

Se le macchine indicano ancora il ceto sociale, il BMW di ultimo modello accostatosi indica che un ricco aitante è alla guida, ed è la preda ideale. Coloro che sono ricchi di denaro e di beni materiali come case, macchine, serate “acide” o per stare leggeri solo alcoliche, sono invero dei Poveri “in tutta questa ricchezza”; sono talmente poveri che persino Tu, che leggi ora, hai più di loro… una guida magari, un karma, qualcuno da amare nel tempo, uno scopo, un alto obiettivo, un dono di maestria, un senso delle cose. Ti chiedo comunque umili scuse per aver rotto il vetro tra il mio racconto e il tuo ego, non era opportuno…

Il senso delle cose ormai rifugge abilmente anche da me. La realtà che viviamo è un’ illusionista professionista che non lascia spazio al pensiero riflessivo, o alla meditazione.

Gli obiettivi che si vedono sono stati abilmente inculcati nelle nostre menti e sono chiaramente ormai l’unico scopo di vita sia di menti deboli, ormai succubi a questo dictato, sia di menti meno deboli in quanto travolte senza alcuna sportività umana.

Drugs and Money

L’era moderna è riconducibile alla ricerca di tutto questo: soldi, potere, supremazia sulla razza, supremazia sul territorio, supremazia sulle creature meno evolute, velocità incontrollata con i vari mezzi, libertà che lede altrui libertà (nelle sue varie forme), eccessi senza senso come alcol e droga, micro “compensativi” come tabacco e vizi vari, sesso senza alcun sentimento profondo, noncuranza dell’esistenza, noncuranza dello spirito, noncuranza del corpo e… purtroppo, il compagno fisso di tutto ciò…
l’Oscurità infinita dell’Ego.

Si arriva al punto in cui non si respira più, le pareti attorno si fanno alte, molto alte, e ciò che ci circonda diviene incolore, inodore, piatto e coreografico, un’impalcatura che non ci diverte più, una trama già troppe volte vissuta o recitata.

Si arriva al punto in cui ci accorgiamo che la vita, la nostra unica vita, la nostra unica possibilità quaggiù, nella landa del libero arbitrio, non vale più nulla.

Ed infine l’Oscurità ci domina e ci invade, e si finisce scomparendo come foglie d’autunno cadute nel lucido specchio del vasto Lago del Tempo…

E se non volessimo questo destino?

Forse… forse… la chiave di lettura corretta in questo maledetto caos è semplicemente una:
Osare Coraggio! E resistere… Ora. Sempre.

Lord Hol Napult

Translate »